sabato 27 febbraio 2010

Cartigli

*


Gli italiani sono refrattari al bene comune. Per loro è meglio il bene personale, meglio ancora se comporta il male altrui. Così devono da sempre convivere con il male comune, che però, si consolano, è «mezzo gaudio».

Nota. I brani usciti sotto il titolo di "Risalti", sono tratti da: Gianfranco Palmery, Italia, Italia, Il Labirinto, Roma 2007; quelli usciti sotto il titolo di "Cartigli" sono inediti.

.

1 commento:

andrea ha detto...

Caro Gianfranco a proposito del problema del bene comune voglio farti conoscere la storia di Tuvixeddu a Cagliari, il colle in cui sono cresciuto e in cui è presente la necropoli fenicio punica più grande e più importante del Mediterraneo. Questa collina traforata da migliaia di tombe a pozzo di epoca punica e numerose scavate a parete, di epoca romana, da anni è stata privatizzata e concessa a un palazzinaro molto potente che con la complicità del comune e nell'indifferenza dello stato, deve costruirci un progetto edilizio di circa 400mila metri cubi di cemento. L'Europa, il Parlamento Europeo, diverse importanti testate dal Times a El Pais, hanno parlato di questa scandalosa vicenda ignorata dalla maggior parte degli italiani. Anche se stiamo vivendo un momento storico estremamente confuso e pieno di problemi e urgenze molto gravi, mi ostino a parlare di Tuvixeddu a tutti gli amici artisti che conosco. Non chiedo che questo post venga pubblicato, chiedo solo la tua attenzione : http://eddyburg.it/article/articleview/14649/0/92/ in questo link puoi trovare un articolo in cui parlo della mia vita trascorsa su questo colle.

Ti ringrazio, a presto e perdonami se ho invaso questo spazio ma non sapevo in che altro modo contattarti.
A presto
Andrea

andreanurcis@gmail.com